martedì, 13 Luglio 2021

Liguria: Bonus Badanti e Baby Sitter (seconda edizione)


Breve descrizione dell’intervento

Regione Liguria con delibera della Giunta regionale n.162 del 12 marzo 2021, ha varato la seconda edizione della misura “Bonus Badanti e Baby sitter”, finanziata con fondi del POR FSE 2014/2020, con la duplice finalità di:

  • alleggerire le famiglie con bambini e/o persone non autosufficienti a casa (non inseriti in strutture residenziali) riguardo le spese connesse all’assunzione di baby sitter o badante
  • permettere ai genitori, con particolare riferimento alle madri, di permanere o reintrodursi nel circuito del lavoro, offrendo le condizioni per proseguire o intraprendere un’attività o percorsi di formazione professionale o di istruzione
  • incrementare l’assistenza diretta a un maggior numero di persone non autosufficienti, per garantire loro l’adeguato sostegno presso il proprio domicilio

Riferimento normativo

Atto N  162-2021 – Seduta N  3658 – del 12/03/2021 – Numero d’Ordine 31

filseonline.regione.liguria.it/filsedocspub/docs/voucher/BandoAttuativoIIed.pdf

Beneficiari

Bonus baby-sitter

Possono presentare domanda le madri e/o i padri di minori fino ad anni 14, o fino a 18 anni in caso di minori disabili, presenti nel nucleo familiare del genitore richiedente, con ISEE del nucleo familiare non superiore a € 35.000,00 e residenti in un Comune della Liguria. Tutti i requisiti sopra elencati devono essere presenti al momento della domanda.

Bonus badanti

Possono presentare domanda le persone di età superiore ad anni 18:

  • non inserite in strutture residenziali;
  • con ISEE sociosanitario non superiore a € 35.000,00;
  • con invalidità civile riconosciuta al 100% o riconoscimento L. 104/92 art. 3, c. 1 o c. 3 residenti in un comune della Liguria;
  • non beneficiarie delle misure regionali per la non autosufficienza di seguito indicate: Vita Indipendente, Gravissima disabilità, Dopo di Noi.

Tutti i requisiti di cui ai punti sopra elencati devono essere presenti al momento della domanda. Inoltre:

  • Nel caso di famiglie con più di un minore a carico, queste potranno fare richiesta di un solo bonus per l’assunzione di baby sitter.
  • Nel caso di persone non autosufficienti conviventi, queste potranno fare richiesta di un solo bonus per l’assunzione di badanti.
  • Resta inteso che non è possibile fare più di una domanda per lo stesso soggetto minore e/o non autosufficiente (individuato tramite Codice Fiscale)

Numero dei beneficiari

La misura, nelle due edizioni ad oggi realizzate, ha raggiunto complessivamente 2731 persone.

Entità prestazione o intervento

La presente misura consiste in un contributo a copertura parziale della spesa sostenuta per l’assunzione di badanti e/o baby sitter:

  • L’importo per il Bonus di inclusione per l’assunzione di babysitter è fissato in € 350,00 mensili.
  • L’importo per il Bonus di inclusione per l’assunzione di badanti è fissato in: € 500,00 mensili per coloro che non percepiscono il Fondo Regionale per la non autosufficienza; € 150,00 mensili per coloro che percepiscono il Fondo Regionale per la non autosufficienza.

Il valore mensile del bonus deve essere riparametrato nel caso in cui esso superi la spesa che il beneficiario sostiene ogni mese per l’assunzione di badante/baby sitter in caso di compresenza di altri analoghi benefici (per es. bonus baby sitter INPS, ecc.).

Condizionalità (o requisiti di accesso)

I beneficiari del contributo si devono impegnare a:

  • sottoscrivere o fare sottoscrivere un contratto di lavoro con il/la baby sitter (contratto di lavoro domestico) e/o con il/la badante (contratto di lavoro domestico) ai sensi delle disposizioni vigenti e rispettarne tutte le clausole oppure avvalersi di un’impresa specializzata;
  • comunicare a FI.L.S.E. S.p.A., che agisce per conto di Regione Liguria, sia in fase di presentazione della domanda che in fase di richiesta di erogazione periodica del bonus, l’eventuale percepimento di Bonus INPS per la medesima finalità e il valore dello stesso o di altri analoghi benefici;
  • comunicare a FI.L.S.E. spa, secondo le modalità indicate al successivo punto 3, qualsiasi variazione rispetto a quanto dichiarato nella domanda di accesso al bonus o negli atti successivi

Priorità di accesso

Il criterio di ordinamento delle graduatorie di entrambi gli assi  è rappresentato dal valore ISEE più basso e in caso di parità verrà preso in considerazione l’ordine di presentazione delle domande.

Ai fini del rispetto dei termini di presentazione della domanda si considera la data di invio telematico. Nel caso di rinunce e/o revoche, si procederà allo scorrimento delle graduatorie fino a esaurimento delle risorse.

L’attività istruttoria deve concludersi entro il termine massimo di 180 giorni dalla data di presentazione della domanda, con comunicazione, ai soggetti proponenti, di giudizio positivo o negativo sull’ammissibilità dell’iniziativa alle agevolazioni.

Dove/come fare la domanda

Esclusivamente on line, accedendo al sistema Bandi on line dal sito internet www.filse.it, oppure dal sito filseonline.regione.liguria.it

Il sistema non consente l’invio di istanze non compilate in ogni parte e/o prive di uno o più documenti obbligatori (allegati anch’essi in formato elettronico) e/o spedite al di fuori dei termini (a decorrere cioè dalla data del 15/03/2021 sino alla data del 30/09/2021).

L’assistenza informatica per problematiche relative alla compilazione delle domande è attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 17.30 (festivi esclusi), utilizzando la mail indicata sulla piattaforma Bandi on line.

Si veda sotto nella sezione ‘Note’ per un aggiornamento della situazione al 02.12.2021. A seguito del rifinanziamento della misura il cui bando era stato chiuso anticipatamente il 30/6/2921 per esaurimento fondi, si andranno infatti a soddisfare tutte le domande presentate entro giugno e rimaste escluse.

Durata

12 mensilità (salvo eventuali interruzioni per inosservanza delle disposizioni contenute nel presente bando o rinuncia).

Modalità di rinnovo

Per le persone ammesse al beneficio nella prima edizione di Bonus Badanti e Baby sitter, di cui alla deliberazione di giunta regionale del 29/11/2019 n. 1016, si ricorda che sono da utilizzare prima le residue mensilità ancora da rendicontare del “vecchio bando” e solo dopo si potranno utilizzare quelle del “nuovo bando”: resta necessario utilizzare prioritariamente il beneficio di cui al Bando citato prima di iniziare l’utilizzo delle mensilità di cui alla presente edizione dell’Avviso.

Canale di finanziamento

Risorse del POR FSE 2014/2020 Asse 2 “Inclusione sociale e lotta alla povertà”, priorità di investimento 9iv, obiettivo specifico 9.3 – azione 9.3.3.

Ente responsabile dell’erogazione

Regione si avvale di Filse Spa per la gestione operativa sulla base di apposita convenzione.

A seguito di comunicazione inviata da parte di FI.L.S.E. S.p.A. i beneficiari collocati in posizione utile per l’assegnazione del bonus potranno presentare richiesta di erogazione a FI.L.S.E. S.p.A. sotto forma di dichiarazione sostituiva ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000. Tale richiesta può essere presentata dai beneficiari per uno o per pi  trimestri solari cumulativamente sempre accedendo al sistema Bandi on line dal sito internet www.filse.it oppure dal sito filseonline.regione.liguria.it presentando, per ciascun trimestre per il quale si richiede l’erogazione:

  • busta/e paga dell’assistente familiare (badante e/o baby sitter) o fattura nel caso di ricorso a impresa specializzata
  • pagamento della/e busta/e paga di cui al punto a. o della fattura all’impresa specializzata con qualsiasi sistema tracciabile, esclusi, quindi, i contanti.
  • pagamento del bollettino relativo ai contributi INPS e ricevuta (o contestualmente copia del bollettino pagato), esclusivamente nel caso di assunzione diretta.

Tutte le richieste di erogazione del bonus dovranno pervenire a FI.L.S.E. S.p.A. entro il termine perentorio del 21/12/2022, pena l’impossibilità di riconoscere il beneficio.

Spesa sull’intervento

Stanziamento iniziale al 2021:

5.160.000,00 così ripartiti:

  • bonus per l’assunzione di baby sitter – euro 1.935.000,00
  • bonus per l’assunzione di badanti – euro 3.225.000,00

A questi si aggiungono ulteriori stanziamenti di 1.858.236,40 euro. Si veda sotto nella sezione ‘Note’ per maggiori informazioni.

Note

A dicembre 2021 la Giunta regionale della Liguria ha deliberato uno stanziamento ulteriore di 1.858.236,40 euro per rifinanziare il bonus badanti e baby sitter. In questo modo verranno soddisfatte tutte le domande valide nelle due distinte graduatorie chiuse a giugno 2021 e rimaste inevase per mancanza di fondi. In particolare, saranno evase 144 domande per bonus baby sitter e 198 domande per bonus badanti.